in

Intervista ad Andrea Imberti: dj/producer made in Italy.

Ciao Andrea, siamo lieti di averti qui con noi a Electro Mag.

Partiamo dall’inizio, raccontaci cosa ti ha spinto a intraprendere la carriera da dj e produttore, è stata una scelta istintiva?

Ciao ragazzi! Anche io sono felice di essere qui con voi! Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo EDM nel 2012, quando avevo 14 anni. Mi ricordo che uno dei primissimi pezzi che ascoltai mi entrò in testa così tanto che volevo assolutamente capire come fosse stato prodotto. E così iniziai a muovere i primi passi in ambito musicale cercando di capire come venissero create le canzoni dance. A circa un anno di distanza, nel 2013, iniziai a sentire l’esigenza di suonare i dischi, oltre che crearli. Di conseguenza cercai su internet dei video tutorial in cui era spiegato come funzionassero le consolle per dj, tanto per farmi un’idea. Successivamente conobbi un ragazzo che aveva anche lui la mia stessa passione e aveva anche una consolle, quindi iniziai a fare pratica a casa sua. Nel 2014 io, lui e un nostro terzo amico organizzammo un evento nella nostra città in cui noi tre eravamo i dj. L’evento andò sold out con oltre 600 persone. Si può dire che in quella data, l’8 febbraio 2014, iniziò tutto.

E dopo come si è svolto il tuo percorso artistico? C’è stata una tappa importante che ci vuoi raccontare?

Sicuramente una tappa importante è stata l’uscita del mio primo brano “The Sky Could Be Ours”, nel 2015. Da lì in poi iniziai a far uscire i dischi con regolarità, sempre firmati da etichette conosciute nel settore. Contemporaneamente anche il livello delle serate è aumentato sempre più, portandomi negli ultimi due anni a esibirmi persino all’estero. Se me l’avessero detto nel 2012 non ci avrei creduto. Quest’anno avrei dovuto già fare molte cose, e alcune che erano in programma per l’estate sono a rischio. Purtroppo a causa del Covid-19 la vita di tutti è cambiata profondamente.

A proposito di questo periodo storico molto particolare in cui ci troviamo, come stai vivendo questa situazione?

Sto sfruttando queste settimane di autoisolamento per concentrarmi appieno su alcune tracce che avevo in programma di terminare già da tempo, ma che a causa di vari impegni quotidiani non riuscivo mai a portare a termine. Inoltre mi tengo allenato facendo esercizio fisico tutti i giorni e mangiando sano.

Riguardo ai progetti futuri puoi anticiparci qualcosa?

Coronavirus permettendo, vi posso dire che questo autunno uscirà un mio pezzo un po’ diverso dal solito su una top label (nel DjMag 2019 era tra le prime dieci etichette) e ho in programma alcune date veramente speciali, anche se per ovvi motivi nella situazione attuale è difficile fare previsioni.

Va bene, grazie del tuo tempo Andrea! E’ stato un vero piacere poter fare quattro chiacchiere con te, in bocca al lupo per tutto!

Grazie ragazzi, è stato un vero piacere anche per me!

Instagram: https://www.instagram.com/imbertiandrea/

Spotify: https://open.spotify.com/artist/7AEtwrPNBaWbWgpVAPZoO5?si=CxeCP_B9Ri2P_ayP0ktqxQ

Official Website: https://andreaimbertimusic.com/

Dai un voto all'articolo!

1 point
Upvote Downvote

Total votes: 1

Upvotes: 1

Upvotes percentage: 100.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

Il primo artista supportato da Meet Music e MINI su Mixcloud Select è Phil G

Modus Dj, è il turno di Come On and Go With Me feat. Andrea Love, su Purple Music