in

Komatsu San e il sound sound pop / elettronico di “Alchimia”


Il nuovo singolo di Komatsu San, giovane artista bergamasco in forte crescita, si chiama “Alchimia”. Il brano spinge forte tra elettronica e pop. Ed è interpretato in lingua italiana. I”l 20 maggio è uscito il mio remix di Morfina di Kayla Trillgore (è il primo remix ufficiale ed autorizzato che rilascio!) Ancora in cantiere ho invece il singolo Takeshi Kitano, un pezzo hyperpop in collaborazione con il rapper 4sai”, racconta Komatsu San. Che è sempre in movimento. Komatsu San – “Alchimia” si può ascoltare qui su Spotify: bit.ly/Komatsu-Alchimia

Come racconteresti il sound di “Alchimia”?

Ultimamente mi piace molto la funky-house anni 2000, penso che le influenze maggiori siano derivate da li e che si senta parecchio. “Alchimia” nasce per un bisogno specifico, quello di sdoganare la figura de* sex worker e di dare una narrazione alternativa, che si spoglia dei pregiudizi su chi la pratica. Una mistress, per definizione, comanderà sempre su chi la paga. Il testo è la storia di una dominatrice, con tutti i dubbi e le insicurezze del normale essere umano, che prende coscienza del proprio potere e lo sfrutta per uccidere (in senso metaforico) un suo cliente. La provocazione è puramente percepita: io volevo solo raccontare una storia.

Tra DDL Zan e altre polemiche, sui media si parla molto di omofobia…

Allo stato corrente delle cose, alcuni problemi come la questione DDL Zan sono ancora in alto mare per quanto concerne l’accettazione da parte delle fasce meno tolleranti, ma ci si lavora ogni giorno. Ogni manifestazione è sempre un passo in avanti verso l’obiettivo comune: una società in cui essere chi si vuole e amare chi si vuole senza dover pagare delle spiacevoli conseguenze.

Come stai vivendo questa infinita pandemia?

Non ci sono regole vere e proprie, ci si prende quello che si trova. In Italia fare musica dal vivo è sempre stato complicato, covid o meno, semplicemente ora c’è più necessità di frequentare situazioni simili.
La riapertura dei live me la immagino un po’ come la fine del proibizionismo. Ora che frequento l’università sono sempre molto preso con i vari obblighi scolastici. In genere cerco di alternare le varie attività universitarie a quelle di piacere più volte durante la giornata, per mantenere il livello di attenzione alto in entrambe.

Dai un voto all'articolo!

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Parkah & Durzo: remix per Burak Yeter – Friday Night e Timmy Trumpet – Cold

Funk The Sound – I Love America e il sound da aperitivo a bordo piscina