in , ,

Mr.Scarybox: il nuovo singolo, le sfide, la sua storia

Ciao Mr.Scarybox

Benvenuto su ElectroMag, il portale che parla della musica elettronica e dei suoi protagonisti.

Fabio Sgreva in arte Mr Scarybox è un deejay/producer italiano di origine vicentina. I suoi set spaziano dalla musica Commerciale e Dance fino ad arrivare anche all’ Electro House e alla Psytrance. Recentemente ha suonato in alcuni dei più importanti eventi e club del mondo come il Ministry of Sound a Londra, l’Amsterdam Dance Event ad Amsterdam, il Noa a Pag e molti altri.

  • Mr. Scarybox è sicuramente un aka originale, a cosa ti sei ispirato per la sua creazione?

Tutto è nato l’Halloween del 2013, facevo il dj già da un pò ma non mi ero mai preoccupato di crearmi un aka particolare. Quell’anno ero stato invitato a suonare allo “Scary House Party” alla ormai sparita “Discoteca Miralago” e mi è stato chiesto di fare un video divertente per promuovere la serata insieme alle altre due mascotte dell’evento (un fantasma e un alieno). Io ero un pò spiazzato all’inizio ma mi piaceva molto lo shuffle bot del video di Party Rock degli LMFAO e da lì a creare la maschera di Mr. Scarybox non ci è voluto molto. Durante la serata nonostante fosse un pò scomoda per suonare l’ho tenuta anche in console e da lì è partito tutto. Visto che personaggi come Marshmello e le altre decine di dj mascherati che sono comparsi dopo non esistevano ancora non ci è voluto molto perchè la voce si spargesse. Negli anni la mia maschera si è evoluta in varie versioni a cui sono stati aggiunti impianti di refrigerazione e cuffie integrate, perchè al contrario di quello che può sembrare suonare con una maschera e senza la possibilità di togliere le cuffie non è cosi semplice. Con l’avvento dei dj mascherati e vedendo che quel mio tratto era diventato molto comune fra gli artisti di quel tipo un giorno decisi di toglierla e non metterla più. A chi mi chiedeva il il motivo rispondevo “Non mi piace confondermi nella massa troverò un’altro modo per distinguermi”.

E’ stata una grande collaborazione che fonde sonorità tipiche dell’Electro House e della Big Room   con quelle della Psytrance coadiuvate dall’incredibile voce di Elle Mariachi. Sicuramente è un progetto che non è pensato principalmente per il mercato italiano ma guarda molto all’estero.

  • Pochi giorni fa hai partecipato ad un importante contest: “Dj Battle” per la Pioneer Italia, siamo curiosi di come ti sei preparato alla sfida e che emozioni ti ha suscitato partecipare a un evento di questo tipo.

Quello che posso dire è che è stato molto bello vedere la ricercatezza nei generi musicali di molti giovani talenti che, nonostante la musica in Italia giri molto attorno alla Trap e al Reggaeton, mi hanno stupito con la scelta dei brani. Per quanto riguarda me non mi sono preparato in modo particolare, ho solo fatto quello che faccio di solito e cioè divertirmi rimanendo me stesso con il mio stile, la mia irriverenza e tentando un pò di stupire ma soprattutto di far divertire chi mi ascolta.

  • Che progetti hai per il futuro?

Sicuramente di continuare a crescere e ricercare sempre cose nuove, ma soprattutto di tornare a viaggiare grazie alla musica quando la situazione di emergenza attuale passerà. Si penso sia la cosa che mi manca di più e il più grande regalo che la mia passione mi ha dato.

  • Lascia un messaggio per i tuoi followers.

Non smettere mai di inseguire i vostri sogni non importa quante difficoltà vi troverete davanti, porte chiuse, epidemie globali la strada per raggiungere i vostri obiettivi c’è sempre. L’importante è non arrendersi non importa quanto sarà in salita il percorso e quanti sgambetti riceverete.

Follow Mr.Scarybox:

Facebook

Instagram

Spotify

Grazie Mr. Scarybox per aver passato del tempo con noi! In bocca al lupo!

Grazie a voi!

Dai un voto all'articolo!

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

Modus Dj, “Come and Go with Me” dentro “Deep House Addicted 8” (Purple Music) nella versione di Jamie Lewis

Mitch. B: il 30/10 esce “Keep Coming”, su Jango Records